News

Dal Veneto un vino unico e appassionato: L’Amarone

Amarone Veneto

Dal Veneto un vino unico e appassionato: L’Amarone

L’Amarone del Veneto, un vino unico e appassionato, dalla nascita fino agli abbinamenti culinari.

Amarone è il nome di un vino secco del Veneto che nasce dalle uve delle varietà Corvina, Rondinella e Molinara, da cui si ricava, appunto l’Amarone.

Le uve vengono fatte appassire all’aria su graticci di legno per due/cinque mesi.

Durante l’essiccazione, lo zucchero si concentra negli acini, così da conferire l’alta gradazione di questo vino che supera i 15% di alcol.

Amarone: bassa produzione, alta richiesta

Come abbiamo accennato, l’uva utilizzata per produrre l’Amarone, viene lasciata appassire per lungo tempo.

Il continuo ribaltamento delle uve di Amarone durante questa fase, richiede molto tempo e fatica.

L’uva, nel processo, perde quasi la metà del suo peso, e praticamente si trasforma in uva passa.

Per questo motivo, la resa si riduce drasticamente e dopo la fermentazione e la pigiatura, l’Amarone ha ancora la fase di maturazione da affrontare.

Il vino, infatti deve essere conservato in botte per almeno due anni e solo dopo potrà essere imbottigliato.

Le bottiglie di Amarone superiore maturano in piccole botti di rovere più o meno per 6 anni.

Ovvio che, con questo processo lungo e dispendioso, una bottiglia di Amarone abbia prezzi piuttosto alti: per acquistare una buona Amarone si spendono all’incirca 35 euro.

L’Amarone un gusto particolare

L’Amarone è un vino unico e appassionato, che si ama o si odia, su questo sono concordi la maggior parte degli enologi, ma chi adora questo vino non ne può più fare a meno.

L’Amarone, è un vino estremamente concentrato, che al palato risulta quasi cremoso.

Possiede un’ampia varietà di sapori, di cui, quelli principali sono frutti a bacca nera e prugne.

Al gusto, l’Amarone ha una dolce-fruttata che si bilancia con i tannini importanti del vino.

Infatti, l’Amarone ha la peculiarità di poter essere percepito contemporaneamente, sia dolce che amaro allo stesso tempo.

Con quali piatti si abbina l’Amarone del Veneto?

Un Amarone richiede fondamentalmente piatti di sostanza e saporiti.

Il classico della Valpolicella, terra dove viene prodotto questo vino, è lo Stracotto d’Asino, ma si sposa benissimo anche con il Cinghiale in Dolceforte, un piatto tipico toscano, ovvero una sorta di ragù di cinghiale.

L’Amarone è un ottimo accompagnamento che si abbina molto bene anche a piatti di selvaggina o stufati di cervo, filetto o la sella di cinghiale.

Se si vuole provare un abbinamento più azzardati, l’Amarone può dare grandi soddisfazioni anche insiema la foie gras o al fegato di vitello.

Quali sono gli Amaroni da scegliere?

L’Amarone Masi Costasera è un vino prodotto da generazioni dalla famiglia di viticoltori Masi, che vanta una tradizione unica nella nella tecnica di appassimento e vinificazione delle uve.

L’Amarone Masi Costasera è uno dei migliori Amaroni prodotti in Italia, da sapore complesso, che ricorda i frutti di bosco maturi, prugna ciliegia, tabacco, e chiodi di garofano.

Alla bevuta risulta corposo e stupisce con la sua lunga persistenza.

Vuoi assaggiare anche tu un Amarone della Valpolicella DOCG, di Masi Costasera?

Visita subito il sito dell’enoteca di Piazza, potrai trovare questa pregiata bottiglia, a prezzi competitivi, e molte altre delle migliori etichette Venete, Piemontesi e Italiane.

Contattaci ora per avere maggiori informazioni, oppure vieni a trovarci Montalcino!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *